detrazioni fiscali

Detrazione fiscale per tende da sole e schermature solari: caratteristiche e requisiti

Per chi vuole rinnovare i propri spazi esterni dotandoli di sistemi di schermatura solare, oggi vi sono grandi opportunità per recuperare dal 50% al 110% dell’investimento effettuato, in forma di detrazioni fiscali.

Al momento vi sono in concreto due vie percorribili per godere di queste agevolazioni:

  • Detrazioni fiscali Ecobonus 50%;
  • Detrazioni fiscali Superbonus 110%.

Entrambe queste tipologie sono subordinate al miglioramento dell’efficienza energetica di edifici già esistenti.

In pratica, la detrazione fiscale si sostanzia in una riduzione delle imposte dovute, in quanto si è provveduto ad effettuare un investimento volto al miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici esistenti. La ratio dell’iniziativa è molto evidente: attuare iniziative volte a ridurre i consumi energetici degli edifici e a renderli, così, più sostenibili dal punto di vista dell’impatto sull’ambiente e sulle risorse.

ECOBONUS 50% – DETRAZIONE FISCALE DEL 50% DELLE SPESE SOSTENUTE 

Questa agevolazione:

  • riguarda interventi singoli fino ad un tetto massimo di detrazione di 60.000 €;
  • concerne spese sostenute entro il 31 dicembre 2021;
  • è prevista sia per le persone fisiche che giuridiche (con partita IVA);
  • consente un costo massimo detraibile pari a 230 € a metro quadro, al netto di IVA, prestazioni professionali e opere complementari riguardanti l’installazione e la messa in opera delle tecnologie.

La detrazione fiscale sarà ripartita come credito d’imposta in 10 anni.

SUPERBONUS 110% – DETRAZIONE FISCALE DEL 110% DELLE SPESE SOSTENUTE

Questa agevolazione:

  • riguarda schermature solari installate in combinazione con uno dei tre interventi abilitanti trainanti, ovvero:
    • isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio;
    • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti sulle parti comuni;
    • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti.
  • prevede fino ad un tetto massimo di detrazione di 60.000 €;
  • concerne spese sostenute dal 01 luglio 2020 al 31 dicembre 2021;
  • è prevista solo per le persone fisiche e solo per gli immobili adibiti ad abitazione principale;
  • consente un costo massimo detraibile pari a 230 € a metro quadro, al netto di IVA, prestazioni professionali e opere complementari riguardanti l’installazione e la messa in opera delle tecnologie.

La detrazione fiscale sarà ripartita come credito d’imposta in 5 anni.



ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO